SALVIAMO I CAMPIONI DALLE NOSTRE ASPETTATIVE

Ci sono dei talenti che esplodono di testa. Di chi è la colpa? Forse è colpa loro: sono talenti senza personalità.Forse è colpa dei giornalisti: la logica dei ‘click’ va oltre il rispetto per la persona.Forse è colpa nostra: abbiamo aspettative troppo alte e preferiamo criticare che elogiare. Un italiano vince una corsa, una gara,Continua a leggere “SALVIAMO I CAMPIONI DALLE NOSTRE ASPETTATIVE”

TUTTO PUÒ SVANIRE IN UN ATTIMO

Cos’è un corridore? Un essere umano costantemente sul ciglio di un burrone. Una preparazione sbagliata, un’auto che ti investe in allenamento, un tampone positivo, una gomma forata, un problema meccanico, un errore tattico, una crisi di fame, una giornata storta, una caduta… Una caduta. Potresti essere al limite in discesa, mentre stai lottando per vincere,Continua a leggere “TUTTO PUÒ SVANIRE IN UN ATTIMO”

IL MOTIVO PER CUI NON C’È UNA SQUADRA ITALIANA WORLD TOUR È MOLTO SEMPLICE

Non è l’imprenditoria che manca e non è neppure colpa della Federazione, ma è una semplice questione di marketing: usare il ciclismo per promuoversi in Italia non conviene. Finchè il ciclista sarà visto dall’opinione pubblica come un fastidioso ostacolo o un esaltato, tutto ciò che ci sarà scritto sulla sua maglietta susciterà sentimenti negativi conContinua a leggere “IL MOTIVO PER CUI NON C’È UNA SQUADRA ITALIANA WORLD TOUR È MOLTO SEMPLICE”

PINOT, TEUNS, EVENEPOEL E LA SETTIMANA DEI FINALMENTE

Ci sono corridori che finalmente vincono, ma non con lo stesso finalmente. Thibaut Pinot è un grande corridore: tempo presente. Un podio al Tour, tappe vinte nei tre grandi giri, un Lombardia. Uomo sensibile, legato alla natura e alle proprie radici, pareva aver subito più di altri l’impatto del Coronavirus sulla società. Un giorno seiContinua a leggere “PINOT, TEUNS, EVENEPOEL E LA SETTIMANA DEI FINALMENTE”

RUBARE LA BICICLETTA A UN BAMBINO

Sono ingenuo, lo so, ma credevo, almeno fino a ieri, che persino i ladri di biciclette avessero un codice. Io lego sempre la mia bicicletta ovunque la parcheggi, ma quando sono in giro con mia figlia ed entriamo in qualche locale generalmente appoggiamo la bicicletta a qualche muro e basta. “Chi vuoi che rubi laContinua a leggere “RUBARE LA BICICLETTA A UN BAMBINO”

PRIMA DEL BIKETOWORK CI VORREBBE IL BIKETOSCHOOL

Il #biketowork con cui molti oggi si riempiono la bocca è il figlio naturale del #biketoschool. Se in una scuola con 300 bambini ci sono solo due biciclette nelle rastrelliere (una è quella di mia figlia) è inutile continuare a parlare di sostenibilità, risparmio, ambiente, salute. Stiamo insegnando ai nostri figli che l’automobile è l’unicoContinua a leggere “PRIMA DEL BIKETOWORK CI VORREBBE IL BIKETOSCHOOL”

IN BICI GLI ERRORI SI PAGANO

In quinta elementare andavo, ai tempi era perfettamente normale, a scuola in bicicletta. Il tragitto era breve e banale e ai bambini la routine non piace. Così cercavamo in ogni modo di rendere il percorso più interessante e avventuroso. Scendevamo dal prato invece che dalla strada. Facevamo le gare sulla discesa della piazza. Percorrevamo l’interaContinua a leggere “IN BICI GLI ERRORI SI PAGANO”

COSA È CAMBIATO NELLA COMPONENTISTICA DELLE BICICLETTE NEGLI ULTIMI 30 ANNI?

Chi si aspetta un post tecnico rimarrà deluso. Del resto, non l’ho mai nascosto, io mi reputo preparato sul lato romantico del ciclismo, mentre su quello scientifico e tecnologico resterò sempre un niubbo. Eppure questa storia è del tutto vera e ha a che fare con entrambe le sfere… Correva l’anno 1990 e io superaiContinua a leggere “COSA È CAMBIATO NELLA COMPONENTISTICA DELLE BICICLETTE NEGLI ULTIMI 30 ANNI?”

IL CANE SARÀ ANCHE IL MIGLIOR AMICO DELL’UOMO, MA DI CERTO NON DEL CICLISTA

Inverno. Parecchi irriducibili tengono duro ed escono su strada, qualcuno si è dato a MTB, Gravel o Ciclocross, altri rullano, altri ancora sono all’ingrasso. Io più che altro esco in MTB, fortunato ad essere circondato da boschi. La domanda più frequente di amici e conoscenti è:” Ma non hai paura dei cinghiali?”. E io rispondoContinua a leggere “IL CANE SARÀ ANCHE IL MIGLIOR AMICO DELL’UOMO, MA DI CERTO NON DEL CICLISTA”

NON ERA DA LUF [CICLISTI, NON LASCIAMO SCHIFEZZE PER TERRA!]

Una gran fondo, anche per chi non la prende troppo seriamente, resta pur sempre una gara e durante una gara alcune cose possono andare storte. Poi ci sono delle volte in cui tutto va storto. Brutto tempo, ritardi in partenza, guasti meccanici, forature. Quando succede tutto contemporaneamente, mantenere la calma è difficile. E qualche giornoContinua a leggere “NON ERA DA LUF [CICLISTI, NON LASCIAMO SCHIFEZZE PER TERRA!]”

GF TRE VALLI VARESINE 2021: UNA CORSA DA (NON) DIMENTICARE

Io so benissimo di non essere da Granfondo, però ogni tanto mi faccio fregare. Ma sì, che sarà mai? Una mattinata in provincia di Varese, vicino a casa mia, su un percorso non troppo duro e non troppo lungo. Il buongiorno si è visto dal mattino: pioggia torrenziale. Esco molto presto di casa, è ancoraContinua a leggere “GF TRE VALLI VARESINE 2021: UNA CORSA DA (NON) DIMENTICARE”

GF STRADE BIANCHE 2021: SON GIUNTO AL TRAGUARDO TRE ORE E CINQUE MINUTI DOPO IL PRIMO E SONO FELICE

Nel 2017 provai la medio fondo, circa 70km. Come già raccontato qui, fu una giornata terribile: caddi, andai in crisi e i crampi mi costrinsero a fare tutte le ultime salite a piedi. Giurai a me stesso che sarei tornato, e dopo 4 anni, nonostante l’inesorabile scorrere del tempo (son 41), ci ho riprovato. QuestaContinua a leggere “GF STRADE BIANCHE 2021: SON GIUNTO AL TRAGUARDO TRE ORE E CINQUE MINUTI DOPO IL PRIMO E SONO FELICE”

SÌ CHE C’È SPAZIO PER TUTTI, MALEDIZIONE

Li avete mai visti questi cartelli? Da qualche tempo ognuno di noi può spingere la propria amministrazione comunale alla loro installazione. Personalmente li reputo molto importanti, infatti anche io ho scritto (per ora inutilmente) al mio comune richiedendo di metterli anche nel mio paese. La consapevolezza che la strada è anche per i ciclisti vaContinua a leggere “SÌ CHE C’È SPAZIO PER TUTTI, MALEDIZIONE”

VIDEO: UN SOLO GIRO IN BICI, TRE POTENZIALI PERICOLI

In una recente discussione su Facebook ho invitato un automobilista ad accompagnarmi in bicicletta una mattina qualsiasi all’ora di punta, così che potesse rendersi conto di cosa succede in strada dal nostro punto di vista. Pensandoci bene, non è necessario; ho montato la mia Cam sul manubrio e sono partito. Il viaggio, che mi haContinua a leggere “VIDEO: UN SOLO GIRO IN BICI, TRE POTENZIALI PERICOLI”

UN UOMO SOLO AL COMANDO

Quando porto in giro le mie bimbe, anche a piedi, indosso magliette da ciclismo. Son d’accordo con voi, per moda e estetica non è il massimo, ma volete mettere la funzionalità? “Papà, voglio l’acqua!” – Tac –“Papà, mi serve un fazzoletto!” – “Tac”. Sabato scorso, durante un’escursione sul Colle di San Maffeo, indossavo la magliettaContinua a leggere “UN UOMO SOLO AL COMANDO”

APPREZZARE L’ARTE GRAZIE ALLA LENTEZZA

Quando si tratta l’argomento murales si può parlare di molte cose: dei ragazzi che imbrattano i muri, di quelli che creano bellezza e di tutto ciò che sta in mezzo tra le due cose. Da molti anni, percorrendo in macchina il tratto da Luisago a Lurate Caccivio, è impossibile non notare questo bellissimo murales. L’hoContinua a leggere “APPREZZARE L’ARTE GRAZIE ALLA LENTEZZA”

IL MURO DI SORMANO: 15 MINUTI CON IL CUORE IN GOLA PER POTER DIRE ‘CE L’HO FATTA’

Non importa quanto tu vada forte. Puoi avere tutti i KOM sulle salite della provincia di Como, ma se qualcuno ti chiede se hai fatto il Muro e tu rispondi di no, non sarai mai considerato un ciclista lariano completo. Se ho battezzato il Ghisallo come una salita del cavolo (e sono pure stato insultatoContinua a leggere “IL MURO DI SORMANO: 15 MINUTI CON IL CUORE IN GOLA PER POTER DIRE ‘CE L’HO FATTA’”

IL GHISALLO È UNA SALITA DEL CAVOLO

Il Ghisallo è una delle salite più famose d’Italia, meta di pellegrinaggio ciclistico da tutta la penisola. Salita epica del Giro di Lombardia fin dal 1919, ha visto i più grandi campioni darsi battaglia e raggiungere in vetta una cappellina dedicata alla Madonna, la ‘Madonna del Ghisallo’, patrona dei ciclisti. La chiesetta si è riempitaContinua a leggere “IL GHISALLO È UNA SALITA DEL CAVOLO”

IL TALENTO DEL LUF

Da bambino credevo di andare forte in bicicletta. Facevo le gare in cortile con i vicini di casa e vincevo praticamente sempre, con qualsiasi mezzo e senza fare fatica. In prima media contagiai i miei compagni di classe con la passione per il ciclismo. Ero già un fan sfegatato di Gianni Bugno, invitavo i mieiContinua a leggere “IL TALENTO DEL LUF”